I Concorsi Pubblici in Italia*

I Concorsi Pubblici in Italia sono regolati da un meccanismo strutturato in modo da poter garantire uguali possibilità di accesso alle posizioni aperte per le quali si svolge la selezione, attraverso una o più prove di esame atte a esprimere un valutazione oggettiva della capacità di svolgere i relativi compiti e, dunque, su una base esclusivamente meritocratica. Il Concorso può essere basato su titoli ed esami, solo su titoli, od anche solo su esami.


 

Trova Concorsi Pubblici per Regione 

Trova Concorsi Pubblici in Scadenza per Settore

Definizione del Concorso Pubblico

Il Concorso Pubblico consiste in una valutazione obiettiva del candidato che cerca di capire se lo stesso possiede le  capacità tecnico-pratiche ed attitudinali per svolgere la mansione relativa al posto di Lavoro vacante per il quale il concorso viene indetto. Il merito dei vari candidati che concorrono per aggiudicarsi il concorso e quindi l'assegnazione del posto di Lavoro avviene mediante l'esame dei titoli richiesti per la copertura dell'incarico oppure mediante le più classiche prove selettive alle quali partecipano tutti gli iscritti.

I Concorsi Pubblici Sono Suddivisi in:
- interni o riservati, ossia rivolti alla qualificazione del personale già presente all'interno dell'ente o dell'amministrazione;
- esterni, ovvero rivolti ad individuare, selezionare e quindi assumere nuovo personale all'interno dell'amministrazione;
- concorsi per titoli, ossia mediante la verifica da parte della pubblica amministrazione del possedimento dei titoli richiesti per svolgere una determinata mansione da parte dei candidati;
- per esami, possono essere delle prove scritte, prove orali oppure anche pratiche;
- per titoli ed esami; ossia sommando al punteggio derivante dai titoli posseduti quello dell’esito degli esami sostenuti;
- corsi/concorsi; generalmente dedicati al personale (dirigenti) delle pubbliche amministrazioni, il quale partecipa ad un corso retribuito mediante una borsa di studio per poi sostenere degli esami ed ottenere la qualifica necessaria per ricoprire il posto vacante.

Possono partecipare ai concorsi pubblici tutti i cittadini italiani che siano in possesso dei requisiti richiesti ed indicati dal bando, di età compresa tra i 18 ed i 41 anni e salvo alcuni casi relativi alla composizione del nucleo famigliare ed allo stato di prestazione del servizio militare, questo limite può essere innalzato fino ad un massimo di 46 anni (vedi L. 482).

La Pubblicazione del Bando di Concorso Pubblico
Il bando di concorso pubblico viene solitamente pubblicato integralmente sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana IV Serie Speciale Concorsi ed Esami e solitamente anche sul Bollettino Ufficiale della Regione di riferimento dell'Ente. La legge Bassanini ha dato inoltre la possibilità agli enti di promuovere e diffondere un determinato bando di concorso mediante il sito web dell'amministrazione. La Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale ha una pubblicazione bisettimanale ed è acquistabile presso alcune librerie specializzate e presso alcune edicole.

La Partecipazione ai Concorsi Pubblici
- Verifica dei Requisiti Richiesi: innanzi tutto bisogna leggere bene il bado ed assicurarsi di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti per la partecipazione al concorso;
- Compilazione del Modulo di Iscrizione: solitamente i bandi pubblicati contengono il modello al quale attenersi per compilare al domanda di partecipazione; se no diversamente indicato, la Gazzetta Ufficiale oppure il Bollettino Regionale indicano i recapiti ed i contatti utili delle amministrazioni dove reperirlo;
- Rispetto dei Termini di Presentazione della Domanda: è indispensabile rispettare scrupolosamente oltre che i modi di compilazione e di presentazione della domanda, i tempi di invio della domanda stessa; La legge prevede come tempo standard (se non diversamente indicato) che la data di scadenza per la presentazione delle domande è entro le ore 12:00 del trentesimo giorno dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Le Graduatorie dei Concorsi Pubblici
Il risultato delle prove dei concorsi pubblici di ciascun candidato partecipante, viene inserito all'interno di una graduatoria che viene resa pubblica mediante differenti modi possibili:
- Pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale;
- Bollettino Ufficiale;
- Sito Istituzionale dell'Ente che ha indetto il concorso;
- Affissione Fisica presso la sede dell'ente.
In caso di mancata pubblicazione sui canali indicati, solitamente viene inserito all'interno della Gazzetta Ufficiale, l'indicazione su dove consultare la graduatoria.
Le graduatorie restano valide per 24 mesi dalla data della pubblicazione, mentre nel caso di concorsi banditi da Enti Locali la validità arriva fino a 36 mesi salvo eccezioni.
E' bene ricordare comunque che la vittoria di un concorso dà diritto all'assunzione e non deve essere confusa con l'assunzione vera e propria.

* Le Fonti dei concorsi recensiti in questa sezione sono: CareerJet.it

Trova gli Ultimi Concorsi Pubblici Inseriti su ilTrovaLavoro.it

Nessun annuncio trovato

Trova Lavoro!

Sei un lavoratore? Cerchi una collaborazione occasionale? Registrati e candidati per un lavoro!
Sei un'azienda? Vuoi trovare qualcuno per un lavoro occasionale? Registrati e offri un lavoro

Già registrato? Esegui l'accesso con password
Oppure registrati o accedi con Facebook

Last News su IlTrovaLavoro.it

  • Proposta di Gestione Ristorante nel Salento
    sabato 25 febbraio 2017

    Hai esperienza nel settore ristorativo? sei uno Chef o hai semplicemente Spirito Imprenditoriale? Gestisci un'attività ristorativa in proprio con un piccolo investimento nel cuore del Salento!

Archivio News

Vedi tutte le notizie